a. CONDIZIONI DI ESERCIZIO STANDARD

I trasformatori IMEFY spa , se non diversamente concordato, sono idonei per essere installati in ambienti al chiuso (installazione interna) con temperatura massima di 40 °C e minima di -25 °C ad un’altitudine sopra il livello del mare inferiore o uguale a 1.000 metri. Sono costruiti con isolanti in classe F (155°C) con una sovratemperatura degli avvolgimenti e del nucleo magnetico di 100 °K. Le caratteristiche sopra riportate sono quelle standard, tuttavia tali caratteristiche possono essere diverse se state comunicate in fase di offerta e/o di ordine dato che richiedono un dimensionamento diverso del trasformatore. Tali caratteristiche sono riportate nel bollettino di collaudo allegato al trasformatore.

b. TEMPERATURE DI ESERCIZIO ED IMPOSTAZIONE PROTEZIONI PER LE SOVRATEMPERATURE

In funzione delle classi di isolamento termico, nella tabella che segue sono riportati i limiti di temperatura che gli avvolgimenti dei trasformatori possono sopportare durante il funzionamento del trasformatore:

Tab.1

Installazione Tab 1

Ogni trasformatore, se non diversamente concordato, è dotato di n° 3 termosonde (PT100Ω) posizionate una per ogni avvolgimento B.T. da collegare ad una centralina provvista di due livelli di intervento (allarme e sgancio) ed un terzo contatto per il comando di eventuali ventilatori. Altre configurazioni sono disponibili su richiesta.

 Installazione Img 1

Di seguito riportiamo la tabella con le soglie che consigliamo:

Tab.2

Installazione Tab 2

In opzione possono essere installati al posto delle termosonde dei termistori, i quali hanno la temperatura di intervento preimpostata, quindi sarà necessario installare due termistori per ogni avvolgimento B.T. di cui uno servirà per segnalare l’allarme ed uno per segnalare lo sgancio. Se sono presenti i ventilatori sul trasformatore sarà necessario installare un termistore aggiuntivo per colonna per il loro comando.

I termistori dovranno poi essere collegati ad un’apposita centralina che ne gestirà i segnali.

Installazione Img 2

Quando richiesto può essere montato a bordo trasformatore un termometro con delle soglie di intervento regolabili come da Tab.2.

Installazione Img 3

c. SMALTIMENTO DEL CALORE

Per una corretta installazione e più lunga durata di vita del trasformatore è necessario smaltire il calore prodotto dal nucleo magnetico e dagli avvolgimenti per effetto Joule avendo cura di non superare i limiti di sovratemperatura stabiliti in funzione della classe termica del trasformatore stesso.

Si deve assicurare un corretto raffreddamento a circolazione naturale d’aria, la stessa deve lambire le superfici del trasformatore con un moto naturale dal basso verso l’alto.

Per questo motivo si devono praticare, nel locale ove risiede il trasformatore, delle aperture adeguate, in modo tale che per ogni KW di perdite circoli circa 3,5 metri cubi di aria al minuto.

Nel locale di installazione dovranno essere eseguite delle aperture a livello del pavimento per l’entrata dell’aria di smaltimento, ed in alto dalla parte opposta per l’uscita dell’aria carica di smaltimento termico (vedi figura).

La formula teorica delle aperture da eseguire in funzione dei KW da disperdere è la seguente:

S = 0,188 x P : √ H (vedi figura)

Dove:

S = Superficie apertura entrata in mq

P = Somma delle perdite a vuoto ed a carico a 120 °C in KW

H = Altezza delle due aperture espressa in metri

 

d.  DISTANZE DI ISOLAMENTO E DI GUARDIA

Al momento dell’installazione del trasformatore si dovranno rigorosamente rispettare le distanze minime di isolamento tra i cavi (cavi MT e relativa schermatura, cavi BT, cavi ausiliari, cavi di terra, parti metalliche) e le parti in tensione del trasformatore.

La resina degli avvolgimenti è da considerarsi parte in tensione! Il non rispetto delle suddette distanze compromette il normale funzionamento del trasformatore causando possibili disservizi all’impianto e mettendolo in pericolo!

Le distanze minime di isolamento variano a seconda della classe di isolamento del trasformatore e sono le seguenti:

Tab.3

Installazione Tab 3

Inoltre devono essere evitati pericoli di contatti accidentali alle persone con le parti in tensione, resina compresa. Le distanze minime per la protezione delle persone contro i contatti accidentali sono riportate nella tabella sottostante:

Tab.4

Installazione Tab 4

e.  MODALITÀ DI INSTALLAZIONE DEI CAVI BT E MT

Di seguito sono illustrate alcune modalità di posa dei cavi. Mantenere sempre le distanze di isolamento e di guardia esposte nel punto 3d.

Installazione Img 6

f.  COLLEGAMENTO IN PARALLELO DI PIÙ TRASFORMATORI

Prima di effettuare il collegamento in parallelo di più trasformatori si dovrà controllare se questi siano idonei verificando che abbiano:

  • Stesso rapporto di trasformazione (e posizione della regolazione nello stesso gradino)
  • Stessa frequenza di esercizio
  • Stesso gruppo vettoriale
  • Tensione di cortocircuito similare (con una tolleranza del 10%)

Per qualsiasi dubbio o chiarimento contattare il nostro ufficio tecnico.